Come arredare una casa per non vedenti

arredo con angoli smussati

La parola non vedente è molto significativa. Ci sono persone che sin dalla nascita non vedono, altre invece che per altri motivi perdono in tutto o in buona parte la vista durante la loro vita. In entrambi i casi si ha bisogno di particolari accortezze e di speciali accorgimenti per poter vivere meglio ed essere indipendenti anche senza questo importante senso.

Arredare una casa per chi non vede o è ipo-vedente e non ha la facoltà di orientarsi con gli occhi, necessita di alcuni importanti accorgimenti. Si deve agevolare innanzitutto  la persona nelle sue mansioni quotidiane per ridurre al minimo la sua continua richiesta di aiuto nei confronti del altri.

La persona non vedente ha degli specifici modi per orientarsi e per muoversi nello spazio. Fa uso degli altri sensi: l’udito, il tatto e l’olfatto per ovviare alla mancanza della vista. La disabilità non incide però in maniera negativa sull’intelligenza di una persona.

Il disabile visivo, per contro, essendo meno focalizzato sulla percezione della realtà esterna attraverso gli occhi, è facilitato nello sviluppo del pensiero e della memoria. Con la mancanza della vista affina gli altri sensi. Sviluppa molto il tatto, ad esempio. Una persona priva della vista è in grado di far uso del codice Braille leggendo con le dita dei puntini in rilievo su carta o su altro supporto.

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *